sabato 7 settembre 2019

Recensione: Permettimi d'insistere di Andrea Cabassi

Salve lettori!
Gli autobiografici non rientrano nella mia comfort zone, perchè di solito mi annoiano e finisco per abbandonarli. Ma questo qui, Permettimi d'insistere, mi ha fatta divertire e passare un paio d'ore con spensieratezza.
Ringrazio di cuore l'autore per avermi inviato una copia del suo libro!






Autopubblicato
Prezzo: €14,70 cartaceo/ €5,97 digitale
Data d'uscita: 31 gennaio 2018
Pagine: 128
Acquistalo QUI



TRAMA
E se ti dicessero che sei ancora in tempo a cambiare vita?
L’autore l’ha fatto davvero, contro ogni aspettativa, a 40 anni.
Carriera all’apice, vita da copione, ricca di “tante cose” e belle persone, ma, nonostante l’apparenza felice, non si sentiva sereno.
Anzi, quasi gli mancava l’aria. E ogni giorno che passava era sempre peggio.
Incastrato tra le aspettative sociali (studia, trova un lavoro, sposati, prolifica, ecc.) e risvegliato dal suggerimento di un’anziana signora che il destino gli ha fatto incontrare, ha mollato tutto per salire su un aereo e seguire i propri sogni.

Andrea ci racconta le paure, le speranze e le incertezze prima, durante e dopo la sua grande decisione.
Te lo racconta mettendosi completamente a nudo e svelando come anche le persone “normali” possono andare oltre.
Un’iniezione in vena di coraggio per chi ci sta pensando, senza voler indorare la pillola: ogni cambiamento è fatica.
Una testimonianza autentica di chi ce l’ha fatta, come un sonoro e liberatorio “si può fare”... o forse “si deve fare”.
Oggi Andrea assapora un senso di libertà che lo rende sereno in ogni attimo, ritrovando se stesso e congiungendosi alla vita in un abbraccio infinito.
La prima tappa della sua nuova vita è stata un impiego a Dubai, quindi la decisione di fare il grande salto e poi…


RECENSIONE

Quante volte ci è capitato di pensare "basta, ora mollo tutto e me ne vado"? Beh, tante.
Ma quasi nessuno lo fa veramente. Andrea lo ha fatto, comprando un biglietto di sola andata per Dubai. In questo suo libro ci rivela tutte le sue paure, le ansie, le speranze, ovvia conseguenza di una scelta così drastica, insieme ai motivi della sua decisione.

La struttura del libro è particolare, all'inizio si parla di esso come una cena, con antipasto, quindi prima della decisione, primo, i preparativi, e secondo, l'arrivo nella sua nuova vita.
Sembra quasi di star chiacchierando con l'autore, è una confidenza, genuina e spontanea. Questo è un punto a favore come anche a sfavore. Quando un libro è scritto con troppa leggerezza, a fine lettura non ti rimane nulla, non hai la sensazione di aver appreso nuove cose.
Il messaggio però è forte e chiaro: seguite i vostri sogni, per quanto impossibili possano apparire.

Sicuramente queste storie servono da ispirazione, ma alcuni concetti avrebbero potuto essere approfonditi maggiormente o più seriamente. In sole 120 pagine, secondo me non si è potuto rendere al massimo ciò che invece avrebbe potuto essere fatto meglio con 50 pagine in più. L'ambientazione nella nuova città è raccontata in modo troppo affrettato e superficiale.

In ogni caso, questa è una di quelle esperienze di vita che meritano di essere lette, e per questo vi consiglio di passare dal sito dell'autore e scaricare gratis le prime 51 pagine del libro! Questo è il link a cui potete farlo: https://andreacabassi.com/
VOTO

☆☆☆





Lo avete letto? Vi è piaciuto?
Fatemelo sapere con un commento!
Iscrivetevi ai lettori fissi per non perdevi nessun nuovo articolo,
alla prossima!
Martina


Nessun commento:

Posta un commento

Andrea Marcolongo: biografia e opere